BY: Federica Bernardi

Bambini e Adolescenti / Benessere / Blog / Infanzia / Psicologia / Servizi e Consulenza

Comments: 1 commento

Da giorni ormai l’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus è arrivata anche da noi, in Italia, in Toscana, a Lucca. Ogni giorno siamo sommersi da informazioni, numeri, statistiche. Che servono per farci prendere consapevolezza e per adottare comportamenti responsabili, ma che allo stesso tempo incutono paura.

Inoltre, la maggior parte di noi da giorni non esce di casa se non per le motivazioni consentite dalla legge.

Ovviamente questa situazione non è facile da digerire.

Ma perché insieme a tutte le ansie, le paure, le preoccupazioni che questa situazione inevitabilmente comporta non facciamo qualcosa per “sfruttare” nel modo più positivo possibile questo periodo? Perché non affianchiamo qualche pensiero positivo a quelli negativi?

Intanto, godiamoci il tempo: passiamo più tempo con i nostri figli, i nostri coniugi, le nostre famiglie (se vivono con noi). Ora possiamo! Approfittiamo di questo momento per stare insieme, per chiacchierare, giocare o semplicemente stare insieme a guardare un film. O per dedicarci ai nostri interessi per i quali non troviamo mai il tempo, per leggere un libro, riposarci.

Pensiamo poi a come sarà bello, quando tutto questo sarà finito, andare a fare colazione al bar, vedere un film al cinema, cenare con i propri parenti e fare un aperitivo con gli amici, cose che abbiamo sempre dato per scontate. Anche andare tranquillamente a lavorare sarà senz’altro più piacevole!

Pensiamo a come apprezzeremo di più un abbraccio, un bacio, una stretta di mano… Poter avvicinarci agli altri senza avere paura e senza guardare in modo schivo chi ci passa accanto.

Lo dicono anche le autorità del nostro Paese:

Restiamo più distanti oggi per riabbracciarci più forte domani” (Conte)

Stasera prima di addormentarvi pensate a quando torneremo in strada. A quando ci abbracceremo di nuovo, a quando fare la spesa tutti insieme ci sembrerà una festa. Pensiamo a quando torneranno i caffè al bar, le chiacchiere, le foto stretti uno all’altro. Pensiamo a quando sarà tutto un ricordo ma la normalità ci sembrerà un regalo inaspettato e bellissimo. Ameremo tutto quello che fino ad oggi ci è sembrato futile. Ogni secondo sarà prezioso. Le nuotate al mare, il sole fino a tardi, i tramonti, i brindisi, le risate. Torneremo a ridere insieme.” (Papa Francesco)

#insiemecelafaremo

#restiamoacasa

#coronavirus

 

Per maggiori informazioni potete visitare il mio sito internet http://www.federicabernardi.it e la mia pagina Facebook, oppure potete contattarmi ai recapiti presenti nella mia pagina dei contatti.

1 commento

  • Luca

    Sicuramente questa esperienza ci dovrebbe far capire che ogni azione che noi facciamo o ogni atteggiamento che noi prendiamo si ripercuote su qualcun altro. La parola giusta da ben capire in ogni sua sillaba è CONSAPEVOLEZZA

    15 Marzo 2020 | Reply

Lascia un commento

Side bar